UN QUADRO PER LA VITA

Si è tenuta oggi la conferenza stampa di presentazione dell’asta benefica “Un quadro…per la vita” con il catalogo delle opere, ben 28 dipinti dell’indimenticato artista aquilano Lucio Paolucci che saranno messe in vendita giovedì 19 maggio – ore 17:00 presso il Ridotto del Teatro Comunale dell’Aquila. Alla conferenza, tenutasi presso il Nero Caffè, erano presenti i dirigenti de L’Aquila per la Vita, quelli del Rotary Club L’Aquila e dell’Accademia Medica Provinciale “Salvatore Tommasi”. Il ricavato sarà destinato all’acquisto di materiale e strumentazione sanitaria per l’ospedale San Salvatore. Vi aspettiamo numerosi!

https://www.rainews.it/tgr/abruzzo/notiziari

RSA Villa Dorotea L’Aquila :Dispositivi di ultima generazione donati da USAID-ROTARY ITALIA

L’Aquila 22/04/2022. Alla RSA di  Villa Dorotea , il Rotary distretto 2090 ha donato diversi dispositivi  di Radio intervento Salvavita di ultima generazione come apparecchiature per ossigeno e braccialetti multifunzione , Grazie alla collaborazione del Il Rotary e USAID per contrastare l’impatto primario e secondario della pandemia di COVID-19 in Italia Con lo scopo generale delle attività proposte è fornire assistenza alle comunità italiane colpite dal COVID-19 nelle aree d’intervento legate a salute, istruzione e  sviluppo economico comunitario, per aiutare il Paese a risollevarsi dalla pandemia e creare  comunità più resilienti a lungo termine.

PROGETTO DIVERSITA’ , EQUITA’ E INCLUSIONE: Una sfida per il rispetto e la valorizzazione delle differenze

Questo il tema del Forum distrettuale del Rotary che si è svolto il 23 aprile, presso la Sala Ipogea del Consiglio regionale d’Abruzzo, all’Aquila.

Al Rotary, siamo consapevoli che coltivare una cultura diversificata, equa e inclusiva è essenziale per realizzare la nostra visione di un mondo in cui le persone si uniscono e agiscono per creare cambiamenti duraturi.

Hanno portato i saluti istituzionali i presidenti dei Club Rotary locali, con la professoressa Luisa Di Laura, l’assessore del Comune dell’Aquila Francesco Bignotti, la deputata Stefania Pezzopane e il rettore dell’Università dell’Aquila, Edoardo Alesse. 

Hanno moderato i lavori il professor Massimo Casacchia, organizzatore dell’evento e coordinatore della Commissione Distrettuale Equiparazione di Genere, e la dottoressa Lucia Monacelli, prefetto del Distretto Rotary 2090.

Concerto per la Libertà e la Pace

Un’iniziativa di solidarietà in favore dell’Ucraina organizzata dallo stesso Conservatorio, in collaborazione con il Club Rotary International e Rotary Gran Sasso dell’Aquila: servirà a raccogliere fondi per acquistare materiale sanitario.

https://www.facebook.com/manuweb.it/videos/512052357122611

“Se la mia voce può servire per aiutare la mia gente, sono orgogliosa di poterla mettere a disposizone”.

Marianna Volkova, giovane ucraina allieva di canto del Conservatorio “Alfredo Casella” ha annunciato così la sua partecipazione al “Concerto per la Libertà e la Pace” della Barock Ensemble in programma nell’auditorium della scuola.

https://www.facebook.com/manuweb.it/videos/1185278402307621

Un’iniziativa di solidarietà in favore dell’Ucraina organizzata dallo stesso Conservatorio, in collaborazione con il Club Rotary International e Rotary Gran Sasso dell’Aquila: servirà a raccogliere fondi per acquistare materiale sanitario.
    A dirigere l’Ensemble, formazione residente, sarà il maestro Sabatino Servillo in un repertorio sulle note di Bach e Vivaldi.


    Spazio anche al canto tradizionale ucraino “Cara madre mia” eseguito dalla Volkova. “Sono molto emozionata – ha detto quest’ultima – ma sento che con la musica e con il canto, che è quello che so fare meglio, posso dare un aiuto concreto ai miei concittadini, ai miei familiari ed amici che sono rimasti in Ucraina. Canterò per mia madre e per mia nonna che non c’è più”.
    Il Conservatorio Casella si è attivato fin da subito per sostenere la popolazione ucraina ” In questi giorni – ha dichiarato il direttore del Conservatorio Claudio Di Massimantonio – in questi giorni stiamo lavorando per far arrivare alcuni giovani studenti di musica ucraini, due sono già all’Aquila, per gli altri stiamo lavorando con le ambasciate. A presentare l’iniziativa i presidenti dei Club Rotary International, Antonio Di Stefano, del Rotary Gran Sasso Luisa Di Laura, la Presidente dell’Archeoclub Maria Rita Acone. (ANSA).

Seminario di Istruzione per i Presidenti Eletti

SIPE DG 2022-2023 Paolo Signore, L’Aquila 3 aprile 2022.

Preceduto dalla cena di amicizia con i Rotary L’Aquila e Rotary Club L’Aquila Gran Sasso, alla presenza delle Autorita’ civili e religiose, il Seminario di Istruzione per i Presidenti Eletti, si è svolto nella sala Regionale con i saluti iniziali del DG Gioacchino Minelli, del DGN Gesualdo Angelico e il PDG Sergio Basti e seguito dai numerosi interventi in programma con lo scopo di informare e formare i leader che da luglio avranno la responsabilità ed il privilegio di guidare i loro Club. Platea partecipe ed attenta sotto la sapiente regia della Responsabile della formazione distrettuale, Rossella Piccirilli. Mario Giannola, Luigi Falasca, Tommaso Fattenotte, Silvana Zummo, Roberto Calai, Stefano Baglioni, Francesco Ottaviano, Remo Morpurgo, Giuseppe Paolucci

Arrivate in Ucraina apparecchiature mediche dal Rotary, l’anestesista scrive una lettera dall’ospedale

Una lettera. Semplice. Commovente. L’ha inviata ai dirigenti del Rotary Club L’Aquila Andrii Ryzhkovskyi, medico anestesista ucraino dopo aver ricevuto importanti apparecchiature mediche salvavita inviate dal Rotary Club L’Aquila all’ospedale di Rivne.

Questo il testo tradotto.

Ancora azioni concrete del Rotary Club L’Aquila a favore della popolazione ucraina. 

Dopo 5 giorni di viaggio infatti, sono arrivati a destinazione dall’Aquila due importanti apparecchiature mediche: un defibrillatore e un prezioso laringoscopio salvavita presso l’ospedale ucraino Rowno in cui lavorano alcuni anestesisti che avevano lanciato l’allarme  chiedendo con urgenza tali apparecchiature. Il Rotary club dell’Aquila ha preso subito contatto con i medici di Varsavia a cui sono stati inviati per corriere e, una volta giunti in due giorni, si sono adoperati per il trasferimento sicuro degli apparecchi presso l’ospedale ucraino. Per raggiungere lo scopo, il Rotary ha preso contatto anche con la Presidente del Comitato Italiani all’estero e con il Club Rotary di Varsavia. I medici anestesisti dell’ospedale ucraino hanno inviato una documentazione fotografica dell’arrivo delle attrezzature salvavita. Tra i promotori dell’iniziativa il prof  Massimo Casacchia, referente del Club Rotary L’Aquila, Sergio Basti, Referente Distrettuale per l’Emergenza,  Patrizia Masciovecchio, Presidente incoming, Antonio Di Stefano, Presidente in carica, l’Ordine dei Medici e l’Associazione Medici di Famiglia per l’Emergenza. I medici ucraini  hanno comunicato che il fabbisogno di attrezzature è enormemente aumentato a fronte di un importante incremento di pazienti che giungono negli ospedali a causa dei bombardamenti che hanno colpito persone e abitazioni. Presto il Rotary Club L’Aquila metterà in campo ulteriori importanti iniziative per far fronte ad altre richieste urgenti di tipo sanitario con l’auspicio di un sempre maggiore coordinamento tra associazioni di volontariato e le istituzioni per aumentare l’efficacia degli aiuti laddove maggiore è la richiesta.

L’Aquila, il Rotary Club dona farmaci per la popolazione ucraina

L’Aquila. Un aiuto concreto a favore della popolazione ucraina devastata dalla guerra è venuto dal Rotary Club L’Aquila. Infatti il club cittadino, guidato dal presidente Antonio Di Stefano e dalla presidente della commissione Rotary foundation, Rossella Iannarelli  In partnership con i giovani del Rotaract L’Aquila, i Club Rotary di Avezzano e di Sorrento, con una sovvenzione del Distretto Rotary 2090 (Abruzzo, Marche, Molise, Umbria), hanno consegnato oggi pomeriggio farmaci e materiali sanitari, per un valore di oltre 5.000 euro al Presidente dell’Ordine dei Medici della Provincia di L’Aquila Dr. Maurizio Ortu e al Presidente Nazionale dell’A.M.F.E.  Dr. Domenico Barbati presso la locale sede dell’Ordine.

Per veicolare fino a destinazione il supporto umanitario per il martoriato popolo ucraino, il Rotary Club L’Aquila ha scelto un canale sicuro, unendosi alla raccolta di farmaci e materiali sanitari promossa presso l’Ordine dei Medici AQ dall’A.M.F.E. (Associazione Medici di Famiglia volontari per le Emergenze), organizzazione onlus inserita nella Protezione Civile nazionale e nell’ambito delle Emergenze Sanitarie della Regione Abruzzo. I materiali partiranno al più presto per l’Ucraina dal polo logistico dell’Interporto di Avezzano. Nell’attuale drammatico momento di grave difficoltà mondiale, il Rotary Club L’Aquila con questo aiuto sanitario all’Ucraina ha voluto dare un suo contributo per alleviare, anche se in minima parte, le sofferenze di chi è rimasto in un territorio straziato da una guerra atroce ed insensata.

EDUCAZIONE AL RISPETTO

In occasione della giornata internazionale della donna, le scuole della città dell’Aquila, d’intesa con il Rotary Club L’Aquila, hanno organizzato un incontro che vede come protagonisti le studentesse e gli studenti, che porteranno storie di vita e testimonianze sul rispetto delle diversità.

Acqua potabile a Makthar (Tunisia)

Il nostro progetto umanitario iniziato nel 2019 si è finalmente realizzato.

È giunto alla conclusione il progetto “Acqua potabile a Makthar (Tunisia)”, presentato all’inizio con lo slogan “Mediterraneo Unito” e promosso dal Rotary Club L’Aquila del Distretto 2090 e dal Rotary Club La Marsa Plage del Distretto Maghreb 9010 con il coordinamento del Presidente del Comitato Internazionale (C.I.P.) Maghreb-Italia, Franco Santellocco.
Il progetto GG2097045, del valore di oltre 35.000,00 dollari, nell’asse strategico di intervento “Acqua e servizi igienico-sanitari”, ha assicurato la fornitura di acqua potabile a circa 200 famiglie, per un totale di 750 persone, in un luogo montuoso e molto svantaggiato della Delegazione di Makthar in Tunisia, nel Governatorato di Siliana. L’importanza del progetto, in grado di fare la differenza, ha suscitato in Italia l’interesse, oltre che del Distretto Rotary 2090 (Abruzzo-Marche-Molise-Umbria), anche di altri Distretti: 2080 (Lazio-Sardegna), 2110 (Sicilia-Malta), 2031 (Piemonte-Valle d’Aosta), 2042 (Lombardia centro-settentrionale), e in Turchia del Club Rotary Kocaeli Yahya Kaptan.
Il progetto, che ha ricevuto un’importante sovvenzione dalla Fondazione Rotary del Rotary International, è stato realizzato anche attraverso una convenzione con il Ministero tunisino Agricoltura, Risorse Idriche e Pesca.
Da progetto è ora divenuto una realtà che ha assicurato un accesso universale e sostenibile all’acqua potabile in tutte le abitazioni dei villaggi tunisini di Ouled Hamouda, Scarna, Ouled Slema ed Elmerthoum e nelle due scuole del territorio ed ha contribuito a migliorare la conoscenza dell’igiene nella popolazione e a incoraggiare comportamenti e pratiche per prevenire la diffusione di malattie dovute al consumo di acqua non sicura.
Al momento della catastrofica ondata della pandemia in Tunisia nell’estate 2021 la rete idrica ha dato agli abitanti dei villaggi l’opportunità, tra le altre, di poter rispettare le regole raccomandate di igiene delle mani necessarie per il contenimento dell’infezione da covid.
Il lavorare insieme ha determinato tra i due Club Sponsor il rafforzamento di un rapporto di amicizia e di fraternità tra le due sponde del Mediterraneo, anche con culture e abitudini diverse, ma con lo stesso spirito di servizio. (aise)